L’Accademia estiva di Venezia segue la tradizione delle accademie estive americane degli anni Quaranta[1], nonché il concetto interdisciplinare del Black Mountain College e del Robert Wilson’s Watermill Center.[2]

I nostri punti di forza sono i seguenti:

  1. Livelli principianti e avanzato

    I corsi di arte si rivolgono contemporaneamente a studenti di livello avanzato e a principianti assoluti. Le classi sono miste e sono composte da studenti che portano con sé la propria esperienza e da altri che propongono un approccio spontaneo.
    Ogni corso offre un separato modulo di apprendimento di breve durata per principianti, che verte sull’insegnamento delle competenze di base generali secondo i più recenti metodi didattici. Grazie al ristretto numero di iscritti per ogni classe, l’attenzione si focalizzerà sugli interessi specifici di ciascuno studente. Ogni classe sarà formata da partecipanti di diverse età. Sono disponibili borse di studio per promuovere l’adesione anche dei più giovani.

  2. Ampliamo i nostri orizzonti

    Sia gli insegnanti sia i partecipanti provengono dai cinque continenti. Il che significa che non ci limitiamo più alla prospettiva europea, ma mettiamo in relazione le arti di numerose regioni del mondo. Tale approccio è promosso dai Networking Tours, cui ci si può iscrivere separatamente, che vi condurranno nei centri d’arte del mondo. Viaggi di questo genere permettono di creare contatti preziosi, tanto per gli studenti che vi prendono parte, quanto per gli insegnanti, che possono infatti essere chiamati a partecipare nei continenti visitati[3]. L’Accademia estiva è il centro in cui confluiscono diverse culture. 1

  3. Interdisciplinarità

    l ristretto numero di iscritti per ogni corso e la prossimità facilitano l’interazione attiva tra le singole classi di arte. L’iscrizione è settimanale; i partecipanti possono, per esempio, decidere di dedicarsi esclusivamente ad un solo corso oppure sceglierne altri consecutivi. La creazione di “progetti crossmediali”, inoltre, offre l’opportunità agli studenti di classi diverse di collaborare a progetti collettivi. Un punto di vista esterno sui lavori realizzati nel corso della settimana è fornito ogni sabato sera, in occasione della presentazione dei progetti interdisciplinari e dei lavori eseguiti in classe.

  4. Molteplicità di approcci

    Il concetto versatile dell’Accademia estiva ci permette di offrire più corsi in alcuni ambiti e di invitare insegnanti che a turno illustrano filosofie e approcci differenti. Numerose competenze, che non trovano spazio in approcci moderni e sbrigativi, possono invece rivelarsi preziose e sfociare in importanti innovazioni per il futuro. Uno dei nostri principali obiettivi è quello di preservare tale molteplicità.

  5. Nuove tecnologie e una definizione modificata dell’arte

    A causa dei nuovi media, Smartphone, tablet, Internet e dell’uso sia attivo sia passivo che se ne fa tramite Facebook, Twitter e le numerose App esistenti, si stanno ridefinendo i confini tra l’artista originale e il pubblico anonimo. Di conseguenza, stanno emergendo nuove intersezioni tra i vari generi dell’arte e nuovi canali di diffusione: un’evoluzione che è solo al suo stadio iniziale e a cui i corsi dell’Accademia estiva di Venezia conferiscono particolare enfasi.

  6. La carriera di un artista

    Decidere di non interessarsi alle carriere degli artisti e ai loro futuri sbocchi sul mercato sarebbe una scelta irresponsabile da parte di un’istituzione dedita all’insegnamento dell’arte. Le prospettive di sviluppo, la rete di conoscenze che possono creare e la ricerca di soluzioni per riuscire nella propria attività sono aspetti fondamentali per gli artisti che desiderano vivere della propria arte. Non saranno proposte solamente presentazioni di galleristi, curatori ed artisti internazionali, ma saranno tenuti anche corsi specifici sull’argomento.

  7. Venezia

    Ultima ma non meno importante, anche Venezia quale sede dell’Accademia svolge un ruolo determinante. La città racchiude in sé un universo e l’Accademia integra al suo lavoro pratico le mostre, gli spettacoli e le Biennali più celebri che si svolgono a Venezia.
    Le controverse analisi dei progetti di ciascuna Biennale così come le prestigiose mostre permettono agli studenti di sviluppare un punto di vista esterno e al contempo di riflettere sui propri lavori.

    All’Accademia estiva di Venezia potrai scegliere tra i 13 corsi generali di seguito elencati:

    • Architettura Sperimentale
    • Scultura
    • Pittura I
    • Pittura II
    • Pittura III
    • Musica
    • Fotografia I
    • Fotografia II
    • Arte dei nuovi media
    • Gioielleria come arte del corpo
    • Scrittura creativa - Tedesco
    • Scrittura creativa - Inglese
    • La carriera di un artista

    La maggior parte dei corsi è tenuta in lingua tedesca e inglese. Il programma dettagliato è disponibile sul modulo di iscrizione.

    [1]Cfr. Colloquio con Barbara Wally
    [2]Cf. Visita al Robert Wilson’s Watermill Center
    [3]2013/14 Sudafrica

Facebook Twitter Youtube